Fumata live – Toscano originale (amm.) VS Mastro Tornabuoni


sfida2

Come promesso rieccoci pronti a riprendere le fumate che ci hanno tenuto compagnia prima delle vacanze, che sono purtroppo oramai un ricordo.

Giovedì 17 settembre alle ore 22.00 quindi tutti davanti alle vs postazioni internet armati di sigaro e jet flame perché ritorna sul nostro gruppo C’ERA UNA VOLTA IL SIGARO TOSCANO (nel frattempo ingranditosi notevolmente!!) la nostra fumata “live” con un suggestivo confronto fra due manufatti hand Made e Fire Cured per eccellenza: l’unico, grande, inimitabile TOSCANO ORIGINALE (ammezzato) VS la nuova ultima uscita che sta facendo tanto parlare (e sparlare) di se, il MASTRO TORNABUONI.

Il primo, prodotto a Lucca e maturato 12 mesi, fascia Kentucky nordamericano, ripieno tabacco nazionale più i ritagli della fascia ( sarebbe in realtà definibile più “medium filler” dati i ritagli di fascia costituiti da generose porzioni di foglie di tabacco). Commercializzato negli anni in diverse confezioni, fra le quali le più apprezzate sono quella in legno da 10 pz.(oramai vera e propria rarità) e quella in similpelle da 8 pz., in diverse tipologie e varianti, vedi le EL dello scorso anno Assoluto Deciso Intenso o meglio il superlativo Toscano Originale 150 anniversario.

Il secondo, la nuova uscita forse più discussa e controversa degli ultimi mesi, fascia e ripieno interamente nazionale provenienza Sansepolcro (Val Tiberina) ma long filler ovvero ripieno costituito interamente da foglie di tabacco scostolato e sfibrato. Commercializzato al momento solo ammezzato in altresì discusse scatoline di cartone da 4 pz.

Short filler VS long filler quindi.

Il primo, a livello evolutivo senza troppe pretese ed aspettative anche quando fumato intero (unico vero limite per questa tipologia di sigari) con aromi sviluppati però molto intensi e fumata decisamente appagante e con una persistenza davvero notevole.

Il secondo, la cui parola chiave sembra essere “Corpo” che non va confuso con forza bruta, ma inteso come corpo nel suo insieme di forza, che pure è presente in maniera importante. Intensità aromatica, che si esprime anche in una più che discreta complessità, e gusto intenso, che stimola in pratica ogni parte del palato regalando una sensazione piena ed appagante.

Risulta essere quindi un suggestivo confronto che come sempre terminerà dopo qualche giorno con una pseudo recensione riassuntiva, che potrà tornarvi utile prodotta e offerta per voi SOLO dal vostro gruppo FB preferito, C’ERA UNA VOLTA IL SIGARO TOSCANO

Correte quindi in tabaccheria per procurarvi l’uno o l’altro sigaro a piacere e comunicate la vostra adesione e il sigaro designato.

Qui di seguito il link all’evento.


Le immagini e i marchi sono dei legittimi proprietari. Non si intende sponsorizzare alcuna casa produttrice ed alcun marchio.
Si ricorda inoltre che secondo l’articolo 46 L.29/12/1990 il fumo nuoce gravemente alla salute.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.