Il like


Il like

I media, la condivisione, l’amicizia e il sigaro, cosa hanno in comune? Un like!

Che cosa significa realmente il pollice all’insù? Pubblichiamo le nostre foto sui club di fumo lento virtuali, ma per quale ragione? Cosa ci spinge a condividere la nostra “fumata” con gli altri?

La prima cosa che facciamo, è scattare qualche foto da inserire nella bacheca di un gruppo, magari aggiungiamo un filtro, scriviamo una qualche frase, un saluto per gli altri membri… e poi aspettiamo…

Arrivano i primi like, qualche commento e ci sentiamo parte di un gruppo, qualcosa che non è più virtuale, ma sempre più reale, che distrugge le barriere dell’interfaccia: qualcuno da qualche parte su questo globo terrestre, sta “fumando con noi”. Una semplice foto mostra un frammento, se pur piccolo, della nostra vita, mostra qualcosa di noi: chi pubblica gentilmente ci apre la “porta di casa sua”, dove noi educatamente entriamo! Il like non è più solo un simbolo, ma diventa un vero e proprio saluto uno “Ciao come stai?” o “Fumiamo insieme!” e i commenti, rendono l’atmosfera più amichevole.

Le foto più belle che si trovano sui club, a mio parere, sono quelle in cui immortaliamo un attimo preciso, come con una bottiglia di liquore o un dessert: sembra che chi pubblica voglia invitarci, dicendo “Vuoi bere con me?” o “Festeggiamo insieme”.

Alla fine, ovunque ci troviamo, ci unisce la passione per il fumo lento, non ha importanza di quale sigaro si tratti, fumiamo insieme e abbattiamo le barriere fisiche, siamo un solo gruppo!

Lady_M

 


Le immagini e i marchi sono dei legittimi proprietari. Non si intende sponsorizzare alcuna casa produttrice ed alcun marchio.
Si ricorda inoltre che secondo l’articolo 46 L.29/12/1990 il fumo nuoce gravemente alla salute.
Condividi...Share on Facebook24Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0

Informazioni su Federica D'Angelo

Mi chiamo Federica sono una studentessa di Ingegneria Meccanica ed una Pin up (Miss Pin up curvy 2016), in arte “Lady_M”. Vi chiederete il perché di questo nome: esso risale a circa un anno fa, quando fumai il mio primo cubano, un Montecristo no. 4, e nell’accenderlo, male, una ciocca di capelli prese fuoco e mi ritrovai con un’insolita frangetta! Le Pin up hanno un legame stretto con il mondo del fumo lento, infatti, la mia eroina “Dita Von Teese” suole rilassarsi, tra uno spettacolo e l’altro di Burlesque, con un buon avana.

Rispondi