Montecristo No.2 – Fuma con noi! 2


montecristo_thumb bandieracuba diadema
PREZZO: 15,30 Euro  Durata fumata:  Valut.: 82.5

Scheda Tecnica:

  • Manifattura: a mano
  • Dimensioni: 52×156 mm
  • Vitola: Piramides

immagine3

Quando si parla di Montecristo bisognerebbe innanzitutto ricordare che si tratta di uno dei brand Avana più affermato nel mercato mondiale,la cui qualità di tabacco é riconosciuta in modo oggettivo da tutti gli Aficionadi come eccelsa, e che dagli anni ’30 agli anni ’60 (prima della nascita della Cohiba) Montecristo era considerato il brand di riferimento in ambito di Puros.

Bisognerebbe, ma non é necessario ricordare tutto ciò quando tra le mani si stringe il Numero 2. Stiamo parlando del piramide che ha reso questa Vitola tanto cara agli Aficionadi, ogni altro dettagli é ridondante; l’unica cosa che si vuole fare é portarlo alla bocca ed accenderlo. La capa leggermente oleosa si mostra ben tirata e il ripieno generoso rende il corpo del Sigaro perfettamente elastico. Giá dai primi puff questo Numero 2 mette in mostra il suo carattere deciso: un gusto pieno,rotondo, con picchi di nocciole e mandorle tostate. Fino al completamento del primo Tercio la forza si mantiene contenuta e ciò rende il Sigaro estremamente godibile. Dal secondo Tercio le cose cambiano:l’intensità aumenta e il gusto si fa più persistente,subentrano gli aromi di caffè e di fogliame secco a rendere la fumata più impegnativa. Il massimo dell’intensità viene raggiunto nell’ultima parte: un sapore terroso conquista la scena e diventa protagonista del Tercio finale ,il quale si esaurisce con gli ultimi puff molto intensi ma mai affossanti.

Montecristo_No2_promo_cigars_1

Scheda Degustativa:

  • Costruzione: 4.5/5
  • Intensità: 5/5
  • Evoluzione: 5/5
  • Persistenza: 3/5
  • Valutazione: 82.5/100


Link al produttore


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 commenti su “Montecristo No.2 – Fuma con noi!

  • Riccardo

    Salve sig. Rossi,
    innanzitutto volevo farle i miei più sentiti e sinceri complimenti per queste recensioni che pedissequamente ci propone. Per me, che sono un neofita del settore, sono di un’utilità incommensurabile se paragonate ai vari commenti e consigli trovati in giro per la rete. A questo punto mi sorge spontanea una domanda: per me, fumatore alle prime armi, consiglierebbe un Partagas n.4 oppure un Upmann Magus 46? Ma soprattutto: con quale nettare alcolico li si accompagna?

    Un cordiale saluto

    Riccardo Aspromonte

    • Damiano Rossi
      Damiano Rossi L'autore dell'articolo

      Ciao Riccardo,
      ti ringrazio per le belle parole che mi fanno davvero piacere.
      Per quanto riguarda i sigari, il serie D4 di Partagas nonostante sia tra i sigari più venduti in Italia, a mio avviso non è adatto ad un neofita in quanto Partagas offre un bouquet di aromi molto “pesanti” (insieme alla linea Behike di Cohiba è tra i marchi Cubani più intensi) e di conseguenza necessita di un pò di “gavetta” per poter essere fruito pienamente.
      Al contrario Upmann ha un’aroma più leggero e dolce, specialmente i Magnum 46 e 50, perfetti per essere accompagnati da un Rum invecchiato dai 7 ai 10 anni.
      Spero di esserti stato d’aiuto.
      Buona fumata.
      Damiano R.