Pitbull Muchacha – Fuma con Noi!


Pitbull Nicaragua_bandiera logo_lubinski
PREZZO: 14 Euro  Durata fumata:  80 minuti Valut.: 90/100

pitbull_muchacha

Scheda Tecnica:

  • Marca: PITBULL
  • Vitola: Muchacha
  • Paese di produzione: Nicaragua
  • Manifattura:   A Mano – Tripa Larga
  • Dimensioni: 110×22
  • Capa(wrapper) – Capote(binder) – Tripa(filler): Nicaragua
IMG_3479 IMG_3548

Si può dire che un sigaro è bello? si, questa la sensazione quando si apre il box di questi Muchacha, si può osservare proprio un bel sigaro, un sigaro che ti mette in pace con il mondo e ti dice : fumami, fumami.

Il colore è un maduro tendente all’oscuro, liscissimo, venature appena visibili, un colore uniforme, nella sua oscurità appare luminoso.
L’anilla, si può chiamare cosi?, è tutto un programma. Rappresenta una rottura con il passato e con il moderno che prevede anille sempre più grandi e in numero sempre maggiore, questa anilla è costituita da un filo di lana chiuso con un fiocchetto, minimalista? direi di si, ma sicuramente unica e subito riconoscibile.
Spendiamo ancora due parole sull’estetica di questo sigaro, untuoso, oleoso e vellutato allo stesso tempo, una vera opera d’arte.
IMG_3550 IMG_3551
Viene voglia di accenderlo, ma ancora qualche considerazione sul profumo che emana a crudo: lievi sentori di cacao e legno umido. Il tiraggio pare ottimale prima dell’accensione, per cui andiamo ad operare.
Una volta accesso inizia una vera rivoluzione, il cacao sembra scomparso a favore di nocciola e terra, il fumo è generoso riempie la bocca con facilità, e il naso pizzica discretamente rilasciando il fumo.
Parte forte, subito, senza mezzi termini, gli obiettivi sono chiari.
IMG_3554 IMG_3555
La forza rimarrà importante per tutta la fumata, non è un sigaro che vuole apparire debole e leggero, una muchacha di gran carattere.
Durante i terci si passa dalla nocciola iniziale ad aromi di frutta secca e tostatura, aromi che ricordano quasi l’odore del pane appena sfornato, insomma davvero tanti aromi che si succedono ma non sono mai troppo invasivi e si mescolano con “educazione”.
Verso la fine la forza è prepotente e tende ad asciugare il palato, un sentore di cacao amaro sbuca dal nulla e resta a fare compagnia fino al termine, una bottiglina d’acqua occorre doverosamente.
IMG_3656 IMG_3556

Un sigaro equilibrato, complesso e dotato di ottima evoluzione, uno di quei sigari che porta alla memoria insieme agli odori anche i luoghi in cui si sono percepiti le prime volte, almeno questo è stato l’effetto che mi ha fatto.

Cenere di un grigio chiaro e compatta, che si stacca con difficoltà.
Un sigaro dal prezzo “cubano”, ma davvero fuori categoria, almeno per il sottoscritto, che come già detto subisce l’effetto placebo dell’estetica e delle atmosfere.
Per cui come sempre c’è da ricordare che la mia valutazione resta solo la mia, a voi la vostra provando la muchacha.

Voto: 90/100

 

Le immagini e i marchi sono dei legittimi proprietari. Non si intende sponsorizzare alcuna casa produttrice ed alcun marchio.
Si ricorda inoltre che secondo l’articolo 46 L.29/12/1990 il fumo nuoce gravemente alla salute.

Massimiliano R.

Informazioni su Massimiliano R.

Fumo dal 2001, non sono un esperto, ho un palato d'amianto. Ho attraversato molte fasi da fumatore lento, c'e' sempre qualcosa da scoprire, non bisogna fermarsi alle convinzioni altrui ma crearne di proprie, sempre pronti a cambiare idea pero'.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.