Rocky Patel Decade Robusto – Fuma con Noi!


 
PREZZO: 10,00 Euro  Durata fumata:  70 minuti Valut.: 

Scheda Tecnica:

  • Marca: ROCKY PATEL
  • Vitola: Decade – Robusto
  • Paese di produzione: Honduras
  • Manifattura:   A Mano – Tripa Larga
  • Dimensioni: 127×50
  • Capa(wrapper) – Capote(binder) – Tripa(filler): Ecuador – Honduras- Nicaragua

 

La storia dell’avvocato di Hollywood che, da appassionato di sigari, diviene produttore è nota a tutti i conoscitori del mondo dei sigari. Quando nel 1995 viene fondato il Grand Havana Club a Los Angeles, Rocky Patel è uno dei soci fondatori. Questo è il primo passo per il cammino che lo avrebbe portato a divenire uno dei nomi di spicco nel parterre di produttori di sigari premium. Non sono anni facili per i sigari, il mercato é in recessione. Nonostante gli amici gli sconsigliassero di farlo Rocky decide di dedicarsi completamente a quel settore. Lo fa investendo in Honduras, paese ad alto rischio, che allora non aveva ancora mostrato le sue potenzialità.
Inizia con la linea Indian, richiamando così le sue origini e la casa di moto da lui preferita.
Intuisce che occorre lavorare su due fronti. Inizia a viaggiare per far conoscere i suoi prodotti e a lavorare in fabbrica, per dare la sua impronta al carattere dei sigari che avrebbero portato il suo nome. Anche qui le sue origini hanno avuto influenza, visto che in tutti i sigari si riconoscono facilmente gli aromi ed i sapori della tradizione asiatica. Questo aspetto conferisce a tutte le sue linee di sigari un carattere unico, distinguendole dagli altri prodotti caraibici e rendendole facilmente riconoscibili.
Nel 2003 la produzione di sigari Indian si conclude ed inizia una nuova era, con il marchio che porta il suo nome e con la prima linea, la Vintage.
Attualmente vengono realizzate più di quaranta linee utilizzando un’ampia varietà di tabacco e, in alcuni casi, il blend viene tenuto segreto.

dal sito Cigars & Tobacco Lubinsky

 

Decade indica i 10 anni di Rp nel mondo dei sigari. Ovunque si legge che questa linea rappresenta la migliore mai prodotta da questa azienda. Nominato anche sigaro dell’anno da Cigar Aficionado, si tratta di un box pressed tra colorado maduro e maduro, un robusto nelle dimensioni, che risulta ben riempito e dalla costruzione ottima, con venature appena visibili ed una untuosita’ che fa ben sperare. I colori sono uniformi per tutta la sua lunghezza.

Ci sono altre tre vitole per questa linea, ma in Italia e’ la sola importata, doppia anilla che da un tono molto elegante al manufatto.

Insomma non ci resta che accendere.

 

Tagliato con una ghigliottina, il tiraggio a crudo appare buono.

Gli aromi a crudo ricordano sentori terrosi e erbacei.

Una volta acceso la quantita’ di fumo generata e’ davvero notevole, la terra e’ virata verso cuoio e legno.

L’anello di combustione non e’ regolarissimo e piu’ di una volta sono dovuto intervenire, ma davvero poco influente sulla fumata, la cenere che si sviluppa risulta abbastanza compatta e di un grigio chiaro.

La fumata continua con dei piccoli sentori di caramello, che rendono ogni puff molto dolce, questa parte che penso sia la piu’ generosa in termini di restituzione, e’ durata poco, l’evoluzione non e’ stata particolarmente ricca, ma i gli aromi incontrati sono risultati ben definiti.

Un sigaro che viene premiato come sigaro dell’anno per me deve avere caratteristiche diverse, un robusto con discreti aromi, una buona costruzione, e una discreta forza, ma non puo’ sicuramente essere il numero 1.

Deve essere nell’humidor del fumatore che varia, che sperimenta e che vuole provare, ma per me non in numero da farne scorta abbondante.

 


Le immagini e i marchi sono dei legittimi proprietari. Non si intende sponsorizzare alcuna casa produttrice ed alcun marchio.
Si ricorda inoltre che secondo l’articolo 46 L.29/12/1990 il fumo nuoce gravemente alla salute.

Massimiliano R.

Informazioni su Massimiliano R.

Fumo dal 2001, non sono un esperto, ho un palato d'amianto. Ho attraversato molte fasi da fumatore lento, c'e' sempre qualcosa da scoprire, non bisogna fermarsi alle convinzioni altrui ma crearne di proprie, sempre pronti a cambiare idea pero'.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.